.
Annunci online

panormo
nelle giornate terse pulite dal vento fresco, di lassù hanno visto Capri lo Ionio a volte l’Etna


Diario


20 agosto 2009

Via Giudaica e la demolizione.

     Il "Capoccione" imbracciò il piccone e menò la prima picconata, a favore della cinepresa dell'EIAR. Il cornicione, opportunamente indebolito già prima della cerimonia dai manovali napoletani e veneti , andò in frantumi alla seconda plastica picconata. La sequenza fu poi diffusa nel bianco-nero dei cinegiornali: si apriva la nuova Via dell'Impero, si buttava giù tutta la tara del vecchiume, tutta la miseria che ci affliggeva, tutta la mortificazione del presente. Ci attendeva un nuovo meraviglioso futuro finalmente certamente migliore. E funzionò. Via tutto, azzeriamo tutto, e largo finalmente all'entusiasmo del promettente nuovo, anche se sconosciuto. Eccome se funzionò. Giusto fino alle bombe su San Lorenzo.

     In via Masuccio Salernitano, l'antica via di Salerno dedicata al suo novellatore del '400 ispiratore di Giulietta e Romeo, il Comune ha iniziato la demolizione di un vecchio fabbricato inagibile dal terremoto dell'80, son ormai trenta anni. E' quasi per intero di proprietà di una unica famiglia i cui eredi, pare siano due sorelle, non hanno mai trovato accordo per completare i lavori di recupero che pure furono intrapresi e finanziati dallo Stato ormai decenni fa.
     Più di una generazione di abitanti della stretta via è cresciuta oppressa dalle impalcature del cantiere mai completato, più di un commerciante ha abbandonato l'attività condotta per generazioni in una delle tre vie commerciali, oramai ex-via commerciale, del Centro Storico.
     E sono giunti quindi fino all'esasperazione, fino al loro augurarsi di poter prendere un caffè nella futura piazzetta liberata dalla demolizione.

     I tecnici firmatari del trentennale progetto di recupero degli anni '80 accennano ad una antica torre inglobata nel fabbricato, suggerita dal grande spessore di alcune murature. Nei loro grafici è anche riportato al centro del fabbricato un grande ambiente coperto da volta a crociera, ogivale. Ad 11, ben 11 metri da terra è riportato quel che sembra un largo arco trionfale, quello che separa la navata dalla crociera delle chiese. Inoltre sottolineano una colonna con capitello a vaso, decorato a grossolane losanghe, in opera nelle scale aperte verso sud con un gran finestrone.

     Il fabbricato, che ancora non è rudere, sorge tra "muro e muricino", in un zona che fu di espansione longobarda della nuova loro capitale, l'ultima loro capitale che durò altri tre secoli oltre  la disfatta dei longobardi del nord. Fu un quartiere nuovo che venne occupato da una delle colonie più numerose e colte di ebrei del meridione, fomentatrice della Scuola Medica Salernitana. Questi ci han lasciato poco di tangibile, cinque o sei testimonianze a noi oggi visibili in tutto il Centro Storico e nei Musei salernitani. Tra le quali una Via Giudaica, posta in continuazione con la Via Masuccio, che è solo un spezzone residuo dell'originaria. Molto di più ci han lasciato nei testi antichi, dove troviamo spesso citati ebrei della erudita colonia salernita.

     Gli studiosi della Salerno  antica non hanno mai individuato ambienti di culto in questo sito, viene menzionata solo una Chiesa dedicata alla Santa Croce che fu distrutta secoli fà da una mareggiata.

     Io di più non so scriverne, e ne sono mortificato.

sfoglia     luglio        settembre
 
 




blog letto 80406 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
vernacolo degli alburni
piazzaNavona
a che punto è la notte
indigenza

VAI A VEDERE

Comitato No-Oil Potenza
diario estemporaneo di sol_laresol
dirittodiresistenza
franchino's
franzblog
GruppoArchelogicoSalernitano
italiadallestero
rime d'inverno di amado señor
sonoviva di superfragilistic


ci provo
         ed intanto
         saluto
                             chi ci passa
Leggi i commenti e commenta questo postlasciaci i tuoi

Democrazia delle parole - Tullio De Mauro e Don Milani su Arcoiris




Free Blogger

voglio scendere

Forza Clementina

clementinafaccisognare

Appello per la Giustizia - Per De Magistris

CERCA