.
Annunci online

panormo
nelle giornate terse pulite dal vento fresco, di lassù hanno visto Capri lo Ionio a volte l’Etna


diario


26 febbraio 2011

ABBRACCIAMO SAN PIETRO A CORTE



“ABBRACCIAMO SAN PIETRO A CORTE"


Sabato 5 marzo alle ore 10,00 in occasione del simbolico “abbraccio”  che si terrà a Roma intorno al Colosseo, il Gruppo Archeologico Salernitano, la Rete dei Giovani per Salerno, Legambiente Salerno "Orizzonti", Italia Nostra Salerno e ARCI Salerno, vi invitano a partecipare all’abbraccio intorno a San Pietro a Corte, la cappella palatina della Reggia simbolo della storia della nostra città.

Abbracciamo i suoi affreschi medievali che l'umidità sta inesorabilmente cancellando, deturpando il Complesso monumentale e privando l'identità cittadina di uno dei suoi simboli più profondi.

E' un appello rivolto a chi si sente custode di uno straordinario Patrimonio da tramandare alle generazioni future. A chi ritiene che i Beni Culturali tutti siano una opportunità di crescita ed una immensa ricchezza su cui costruire strategie di sviluppo.

Il nostro sarà un abbraccio che simbolicamente comprenderà anche tutte le altre emergenze architettoniche, archeologiche e artistiche della città di Salerno, come gli affreschi della chiesa di Santa Maria della Lama, quelli del SS. Crocifisso e quelli di Sant’Andrea de Lavina.

Vi aspettiamo in largo San Pietro a Corte per manifestare la nostra piena adesione alla manifestazione nazionale “Abbracciamo la Cultura” e la nostra assunzione di responsabilità nei confronti di un patrimonio culturale sempre più sofferente, a causa dei pesanti tagli prodotti dalla legge finanziaria.

"Abbracciamo la Cultura" per la tutela, la valorizzazione e l’accesso ai Beni Culturali, per ridare la giusta dignità alle politiche per la Cultura e il suo Patrimonio nel nostro Paese.




permalink | inviato da panormo il 26/2/2011 alle 10:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 luglio 2010

Il metodo Di Bella e la Legalità.

Non sempre si rimane uguali a noi stessi, ci si può anche man mano migliorare, o solo magari reagire positivamente riscattandoci, in una qualche emergenza.
Ma a me son rimasti impressi i malati di cancro vergognosamente organizzati in cortei a sostegno del risolutivo "metodo Di Bella".
Sui Media del loro sdoganatore,
Fini e i suoi colonnelli di allora, latravano contro il Ministro Bindi che dolosamente impediva l'adozione dell' "efficace metodo Di Bella" nell'interesse ovviamente dei baroni della salute. I colonnelli organizzatori ed il loro generale mi parevano apprendisti stregoni al seguito dell'ex socio di Craxi e si crogiolavano pari pari, e nell'occasione atrocemente, nella sua politica di pancia e genitali.

A Granata e Napoli, sulla legalità

Questo post è dedicato a Fabio Granata e Angela Napoli, e ai lettori entusiasti per le loro dichiarazioni sulla legalità. Che anche io sottoscrivo al 99%. Proprio per questo credo però necessario un momento di riflessione comune, improntato a coerenza (senza la quale ogni migliore intenzione diventa fumo).

Berlusconi voleva salvare Cosentino. Le opposizioni hanno presentato una mozione personale di sfiducia. La riunione dei capigruppo alla Camera non ha trovato l’accordo sui tempi (Berlusconi voleva ovviamente le “calende greche”). Quando non c’è accordo, per regolamento decide il Presidente, come gli pare. Fini ha messo la mozione in discussione per mercoledì prossimo. Risultato: Berlusconi ha fatto dimettere Cosentino subito.

Un paio di settimane fa la riunione dei capigruppo non aveva trovato l’accordo sul calendario per la discussione sulla legge-bavaglio: fine luglio o settembre? Fini poteva decidere settembre, ha invece fatto a Berlusconi il regalo di fine luglio. Chi ha a cuore la legalità non può che denunciare questo regalo.

Perché se la legge-bavaglio passa (e non c’è solo il bavaglio per le notizie, c’è l’impossibilità di indagini efficaci per un mare di crimini) di altre P3 non sapremo più nulla, e gli infiniti altri Cosentino, o peggio, resteranno al loro posto. Granata e Napoli lo sanno benissimo. Ecco perché non basta “esternare” per la legalità, bisogna agire di conseguenza SEMPRE, e pretendere che tanto più lo faccia il proprio leader.

Gli emendamenti presentati dalla on.Bongiorno non hanno questa coerenza, sono gli stessi magistrati e giornalisti, per bocca delle loro organizzazioni (assai moderate!) a ribadirlo energicamente. Le intercettazioni resteranno segrete, continueremo a non saperne nulla, i magistrati infedeli che ora vengono sanzionati (con contagocce, purtroppo) non avrebbero nulla da temere e continuerebbero a tradire il giuramento, multe e galera per i giornalisti e gli editori che raccontano resterebbero invece in vigore.

Il caso Cosentino dimostra che Fini ha un potere enorme. Basta che voglia usarlo. Lo ha fatto solo questa volta. Come la mettiamo? Perché se passa la legge-bavaglio (anche con le modifiche Bongiorno del tutto insufficienti) Berlusconi ha stravinto di nuovo. E tutti i discorsi sulla legalità saranno restate solo chiacchiere.

Paolo Flores d'Arcais

(16 luglio 2010)




permalink | inviato da panormo il 18/7/2010 alle 19:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 luglio 2010

La situazione politica in Italia.

A questo punto scommetterei anche dei soldi
sulla italica ciclicità di Ennio Flaiano:
"La situazione politica in Italia è grave ma non è seria."
http://it.wikiquote.org/wiki/Ennio_Flaiano






permalink | inviato da panormo il 14/7/2010 alle 0:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 febbraio 2010

Macerie in giro.




permalink | inviato da panormo il 25/2/2010 alle 12:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 novembre 2009

Frozen Napoli.

Questo fatto a Napoli non è proprio un Frozen puro, fine al congelamento di massa in un determinato luogo ed a prestabilita ora con unico scopo il momentaneo congelamento stesso e null'altro. Piuttosto è stato per veicolare la protesta di un commando, reiterando l'immobilità in luoghi sparsi della città ed accompagnandola col volantinaggio.

sfoglia     luglio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
vernacolo degli alburni
piazzaNavona
a che punto è la notte
indigenza

VAI A VEDERE

Comitato No-Oil Potenza
diario estemporaneo di sol_laresol
dirittodiresistenza
franchino's
franzblog
GruppoArchelogicoSalernitano
italiadallestero
rime d'inverno di amado señor
sonoviva di superfragilistic


ci provo
         ed intanto
         saluto
                             chi ci passa
Leggi i commenti e commenta questo postlasciaci i tuoi

Democrazia delle parole - Tullio De Mauro e Don Milani su Arcoiris




Free Blogger

voglio scendere

Forza Clementina

clementinafaccisognare

Appello per la Giustizia - Per De Magistris

CERCA